PING PONG “materia-spirito”

                       PENSIERI SPIRITUALI… IN CATTIVITA’ MATERIALE

 

   Talvolta riaffiorano dal fondo della memoria, come gnocchi in ebollizione che saltellano a galla nella pentola, frasi e considerazioni all’apparenza senza nesso alcuno con la realtà che si sta vivendo o sognando in quel momento..

   Il risultato immediato è quello di una sensazione di non senso, ma poi, nel tempo, tale sensazione inizia a  stimolare e partorire altri pensieri ad essa collegati.

   E’ il caso della frase di Ludwig Feuerbach (1804 – 1872):  “L’uomo è quello che mangia”. E’ la considerazione negazionista della realtà dello spirito, tipica bandiera dei cosiddetti “materialisti”.

   Ed è proprio in questa frase che sta invece celata la verità della realtà dello spirito. La verità, infatti, è pervasiva (invasiva si direbbe) di tutta la realtà creata… ivi compresa quella materiale.

   Affermare che tutto è materia è, paradossalmente parlando, operazione dello spirito che anima la medesima materia… I cartoni animati sarebbero soltanto cartoni… da macero, se non avessero l’anima!

   La realtà complessiva totale include la dimensione spirituale la quale costituisce, oltretutto, l’anima della materia medesima.

   Affermare che “l’uomo è quello che mangia” è una opinione di superficie, riduttiva, quindi falsa. La verità di fondo sta nella dinamica del mangiare e questa attiene allo spirito. L’uomo è molto di più di quello che mangia ed è proprio in quella parolina “quello” che  sta celato lo spirito.

  Quando Gesù affermò: “Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue vivrà in eterno” (la materia non vive in eterno) pone le fondamenta logiche e psicologiche per il rigetto, ante litteram, di ogni sorta di materialismo.

   E da qui si capisce anche come Gesù ebbe l’ardire divino di affermare: “Io sono la Verità”. A questo punto, il patetico e desolante detto di Feuerbach si potrebbe parafrasare così: “Il cristiano è quello che mangia…Cristo”.

   E il cerchio si chiude al suo livello più alto, cioè a quello sacramentale… inaccessibile alla cultura materialista.

 (www.gigiavanti.com)

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi, storielle e poesie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...