C’E’ SEMPRE DA IMPARARE DA DIO…E DALL’UOMO SEMPLICE…

UN GIORNO, ABRAMO INVITO’ UN MENDICANTE A MENSA NELLA SUA TENDA.MENTRE RECITAVA LA PREGHIERA DI RINGRAZIAMENTO,  QUELL’ OSPITE SI MISE A BESTEMMIARE DI BRUTTO. ABRAMO, INDIGNATO, LO CACCIO’ VIA.

A SERA, DIO GLI APPARVE E GLI DISSE: “Quell’uomo mi sta maledicendo da cinquanta anni, eppure io gli ho sempre dato da mangiare ogni giorno, e tu non sei stato capace di sopportarlo per un solo pranzo”.

 

UN EBREO SEMPLICE SI PERSE IN UNA FORESTA. AL TRAMONTO SI ACCORSE DI NON AVERE CON SE IL LIBRO DELLE PREGHIERE. ALLORA SI RIVOLSE A DIO COSI’:

“Mio Signore, ho dimenticato il libro delle orazioni e ho una memoria così debole da non essere capace di pregare bene e in modo a te gradito. Eppure tu conosci tutte le preghiere degli uomini. Allora, io ti reciterò le lettere dell’alfabeto e così tu le ordinerai così da comporsi in preghiera”.

DIO DISSE TRA SE’ E SE’, ASCOLTANDO QUELL’ UOMO: “Questa è ‘orazione più preziosa che oggi sia salita al Cielo”.

(Tratto da IL TESORO DELLA SAPIENZA GIUDAICA)

 

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi, storielle e poesie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...