UNA DRITTA SEMPLICE SEMPLICE…

“Cercate prima di tutto il Regno di Dio e il resto vi verrà dato in sovrappiù… ma sappiate che… senza di me non potete fare niente… e se volete proprio fare qualcosa… imparate da me che sono mite e umile di cuore…non dimenticando che… nessuno può venire a me se il Padre mio che è nei cieli non lo attira, ma anche convinti nel profondo dell’anima che  ogni cosa che chiederete al Padre mio in nome mio Egli ve la darà”.

Vale soprattutto per non correre il rischio di operare con agitazione e col fiatone…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi, storielle e poesie

UN PO’ DI MANGIME…

      KARL KRAUS  (ebreo di Boemia, scrittore e giornalista, 1874 -1936)

“La gelosia è un abbaiar di cani che attira i ladri”.

“Per l’uomo sano basta la donna, per l’uomo erotico basta la calza per giungere alla donna,

 per l’uomo  malato basta la calza”.

“Per essere perfetta le mancava un solo difetto”.

“Gli affetti familiari si indossano soltanto in particolari occasioni”.

“La vita familiare è una interferenza nella vita privata”.

“Il segreto dell’agitatore è di rendersi stupido quanto i suoi ascoltatori, in modo che questi

credano di essere intelligenti come lui”.

“Ci sono imbecilli superficiali e imbecilli profondi”.

“In un ménage spiritualmente ordinato si dovrebbero fare un paio di volte l’anno le grandi pulizie

 sulla soglia della coscienza”.

“Una certa psicanalisi è il mestiere di lascivi razionalisti che riconducono a cause sessuali tutto quello

 che esiste al mondo, salvo il loro mestiere”.

“Il giornalista è stimolato dalla scadenza. Scrive peggio se ha tempo”.

“Se bisogna proprio credere in qualcosa che non si vede, allora preferisco comunque credere

 ai miracoli che ai bacilli”.

“Il debole dubita prima della decisione, il forte dopo”.

          ALTRI AUTORI

“Che Dio sia morto o no, è impossibile tacerne, c’è stato per tanto tempo”. (Canetti)

“La bellezza si vede, il fascino si sente”. (Bloch)

“Uomini e nazioni agiranno razionalmente solo dopo aver esaurito ogni altra possibilità”. (Bloch)

“I bambini non rovesciano mai niente sui pavimenti sporchi”. (Bloch)

“Per diventare più orgoglioso si faceva offendere continuamente”. (Canetti)

“Chi russa si addormenta per primo”. (Bloch)

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi, storielle e poesie

SUGGERIMENTI

Qualche volta si sente dire, a proposito di gente che non ha mai tempo, che è sempre di corsa o  indaffarata: “Non trova tempo neanche per morire”… Che potrebbe essere una svolta per scansare di botto la morte… Allora, desidero regalare ai miei amici questa bella orazione di Jean Guitton…. Avendo tutto il tempo immaginabile a disposizione per farlo!

 “MIO DIO, INSEGNAMI A USARE BENE IL TEMPO CHE MI DAI, SENZA SPRECARLO. INSEGNAMI A PREVEDERE SENZA TORMENTARMI. INSEGNAMI A TRARRE INSEGNAMENTI DAGLI ERRORI PASSATI SENZA LASCIARMI ANDARE ALLO SCRUPOLO. INSEGNAMI A IMMAGINARE IL FUTURO SENZA PREOCCUPARMI SE NON E’ COME LO IMMAGINO. INSEGNAMI A CONIUGARE LA FRETTA E LA LENTEZZA, LA SERENITA’ E IL FERVORE, LO ZELO E LA PACE, AIUTAMI QUANDO COMINCIO PERCHE’ E’ ALLORA CHE SONO DEBOLE. VEGLIA SULLA MIA ATTENZIONE QUANDO LAVORO. COLMA LE LACUNE DELLE MIE OPERE. DAMMI ABBASTANZA LUCE PERCHE’ IO NON SIA UN OSTACOLO. E FA CHE IO SIA CIO’ CHE SPERO. PERCHE’ IL MIO AVVENIRE DIMORA SEMPRE IN TE. SUI TUOI SENTIERI, SIGNORE, GUIDACI LA’ DOVE SIAMO RIVOLTI”. (Jean Guitton)

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi, storielle e poesie

BELLO, UTILE, DIVERTENTE

           UN PROVERBIO AL GIORNO… TOGLIE IL MALIGNO DI TORNO….

1) Chi non si oppone alla violenza, la raddoppia.

2) Tutto ciò che potrai serrare nelle tue mani morte, sarà quanto avrai donato con mani vive.

3) Se hai un amico, va’ spesso a trovarlo perché le spine e le siepi invadono la via che non è percorsa.

4)L’avaro scorticherebbe anche un pidocchio per ricavarne la pelle.

5) Quando la rabbia ti fa sputare contro il cielo, finisci sempre con lo sputarti in faccia.

6) Spesso il desiderio di ciò che non hai, non ti permette di godere ciò che hai.

7) Se vuoi che si conservi il tuo segreto, perché non lo conservi tu stesso?

8) Non è necessario dipingere il diavolo sulle pareti di casa, ci viene da solo.

9) Chi vuol fare una cosa trova un mezzo, chi non vuole  fare nulla trova una scusa.

10) Anche un uomo di bassa statura può proiettare una grande ombra.

11) Gli occhi, attraverso le lacrime, vedono bene il cielo.

12) Un solo dito non riesce a prendere una pulce.

13) Dio non ci ha costruito i ponti, ma ci ha dato le mani per poterli costruire.

14) Non sbattere mai una porta dietro di te, potresti desiderare di riaprirla.

15) La menzogna può correre un anno, in un giorno la verità la raggiunge.

16) La felicità non è altro che la gioia di rendere felici gli altri.

17) Nessuno va in Paradiso con gli occhi asciutti.

18) E’ meglio accendere una candelina che maledire l’oscurità

19) Non dare agli altri ciò che non t’importa di perdere.

20) Un sorriso costa meno dell’elettricità, ma dona molta più luce.

21) Furono donati gli occhi ad un cieco, pretese anche le sopracciglia.

22) Ogni seme di amore, presto o tardi fiorirà.

23) La cruna d’un ago può ospitare due amici, ma il mondo è troppo piccolo per due nemici.

24) Chi cerca amici senza difetti, resta senza amici.

25) Meglio la pace che la vittoria.

26) Ci vuole tutta una vita per imparare a vivere e tutta una vita per imparare a morire.

27) Stai in silenzio, oppure sappi dire qualcosa che valga di più del silenzio.

28) La preghiera ci fa diventare ciò che siamo.

29) Non si rinfaccia un torto, né a un vivo né a un morto.

30) Gli uomini sono miseri perché non sanno vedere né capire i doni che sono accanto a loro.

31) Non c’è che un errore e una disgrazia al mondo, ed è di non amare mai abbastanza.

 

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi, storielle e poesie

SPIRITUALITÀ D’ADOLESCENTE

SPIRITUALITA’ DI ADOLESCENTE

 

Volevo scriverti una lettera, ma non sapevo dove spedirla.

Volevo telefonarti, ma non sapevo il tuo numero.

Volevo venirti a trovare, ma mi sembravi troppo lontano.

Mi sentivo solo e abbandonato… cominciai a pregare.

Facendolo, mi resi subito conto che tu eri lì, vicino a me.

 

Da quel momento capii che Dio è sempre presente in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, basta chiamarlo ed avere fiducia in lui. E’ forse questa stessa potenza che non mi fa avere talvolta tanta fiducia nella chiesa e nei sacerdoti. Questa scarsa fiducia non intacca però neanche minimamente il mio lato spirituale. Anzi è proprio lo spirito che mi aiuta ad andare avanti quando mi sento fermo.

Parlando con Dio si possono affrontare discorsi che spesso risultano monologhi, ma che con un’altra persona non si potrebbero fare.

Secondo me il grado di religiosità di una persona non si misura solamente in base a quante volte si va in chiesa, ma dal grado spirituale che un individuo ha e da come si comporta con gli altri… se è egoista, se è altruista, se è premuroso, se sa rendersi utile agli altri…

 

(Questo brano (del quale conservo la copia autografa) è di Walter Spadoni, un mio alunno diciottenne scomparso in un incidente stradale  nel 1988 e porta la data del 24.7.1988)

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi, storielle e poesie

MA PERCHE’ ALZARE LA VOCE?

         QUANDO SI URLA… I CUORI SI ALLONTANANO!

Un giorno Meher Baba rivolse ai suoi uomini questa domanda: “Perché le perone gridano quando sono arrabbiate”? Ci pensarono qualche istante: “Perché perdiamo la calma” – disse uno di loro – “Per questo gridiamo”. “Ma perché gridare quando l’altra persona ti sta accanto”? – chiese Baba – “Non le puoi parlare a bassa voce? Perché urli ad una persona quando sei arrabbiato”? Gli uomini diedero altre risposte, ma nessuna di esse soddisfaceva Baba.

Alla fine spiegò: “Quando due persone sono arrabbiate i loro cuori si allontanano molto. Per coprire la distanza devono urlare per potersi sentire.  Più arrabbiate sono, più dovranno gridare per ascoltarsi attraverso questa grande distanza”. Poi chiese: “Che cosa succede quando due persone si innamorano? Non gridano, ma parlano dolcemente. Perché? I loro cuori sono molto vicini. La distanza tra di loro è molto piccola”. Poi continuò: “Quando si innamorano sempre di più, che succede?  Non parlano, ma sussurrano e si rivolgono ancora di più al loro amore. Alla fine non avranno nemmeno bisogno di sussurrare, si guarderanno e basta”.

Ed  infine Baba disse: “Quando discutete non lasciate che i vostri cuori si allontanino, non dite parole che aumentino la distanza, arriverà un giorno in cui sarà così tanta la distanza che non riuscirete più a trovare la strada del ritorno”.

 

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi, storielle e poesie

GUARDA UN PO’ CHE CI RIGUARDA…TUTTI

“QUANDO L’UOMO SI OSTINA

A VOLER CAMBIARE QULCOSA

NEGLI ALTRI, E’ QUALCOSA

IN SE STESSO CHE DEVE  CAMBIARE.

L’ACQUA NON SI PREOCCUPA

DI CAMBIARE LA FORMA

DEL RECIPIENTE CHE LA CONTIENE.”

                             (Sandro Montanari)

 

“LA RELAZIONE CON GLI ALTRI E’ COME

LA CUCINA. IN OGNI PIETANZA OGNUNO

TROVA QUELLO CHE CI METTE.”

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi, storielle e poesie