Vuoi vedere che adesso…

Vuoi vedere che adesso qualche giudice carneade se ne uscirà con il “diritto a nascere”? Sì perchè con tutto quel parlare in termini di “diritti” (civili, incivili…) e dopo aver sentito, a proposito di eterologa, un tizio togato affermare “Nessuno può negare il diritto alla genitorialità”” c’è da aspettarsi di tutto. Ma non è un “dono” il poter essere “procreatori”? Ma non è un dono tutto quanto, a partire dal dono di nascere? Sta di fatto che la cultura “ludica” odierna (è tipico del bambino pretendere come diritto quallo che gli nasce come desiderio) che trasforma in diritto quello che avverte come desiderio e pretende capricciosamente che gli venga soddisfatto subito, ha portato a questo punto… Ciò che piace, che si desidera si trasforma magicamente e tragicamente in diritto. Ma dove sta scritto? Non certamente nekla natura… L’oscillazione poi tra il sì al “figlio ad ogni costo” e il “no al figlio perchè costa” fa venire le vertigini a chi ha ancora un po’ di cervello. Dirò di più a proposito del “sento desiderio quindi ho diritto”… dirò di più a proposito della attrazione onmosessuale… Non vorrei che sotto sotto ci fosse questo sotterranea e frettoloso modo di ragionare…”Siccome sento attrazione per persone del mio sesso sono  omosessuale”. Ci risiamo con il “sento quindi sono”. Lo dice tutta la letteratura scientifica seria che il periodo di latenza dove l’attrazione sessuale è ancora ondivaga è piuttosto lungo prima di determinarsi e focalizzarsi equilibratamente non deve indurre a frettolose e incongrue conclusioni sul piano della “identità sessuale”. Andiamoci piano con la dialettica deficiente neppur tanto Cartesiana del “sento quindi sono”…La cultura “ludica” e “frettolosa” dell’uomo moderno (moderno vuol solo dire “moda di oggi”…e basta ed è un po’ poco a livello di cultura seria)  finisce per tirarsi la zappa sui piedi addirittura giusitificando questo come “diritto”. Siamo al paradosso… A livello del profondo (spirituale) è come rivendicare il “diritto a peccare”… A questo punto il sindacalista di turno proporra il “sindacato dei peccatori”…

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Aforismi, storielle e poesie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...